Le Novità

    Consiglio della Federazione

     
    Componenti del Consiglio della Federazione
     

    Presidente Tullio Ioppi

    Vicepresidente Luigi Maturi

    Vicepresidente Guido Lunelli

    Isp. Giancarlo Pederiva
    (Unione di Fassa)

     

    Isp. Corrado Asson
    (Unione Fondo)

     

    Isp. Paolo Faletti
    (Unione Pergine Valsugana)

    Isp. Paolo Cosner
    (Unione Primiero)

    Isp. Matteo Cattani
    (Unione Mezzolombardo)

    Isp. Raffaele Miclet
    (Unione Cles)

    Isp. Stefano Sandri
    (Unione Cavalese)

    Isp. Maurizio Paternoster
    (Unione Val di Sole)

    Isp. Gianpietro Amadei
    (Unione Giudicarie)

    Isp. Michele Alberti
    (Unione Alto Garda e Ledro)

    Isp. Piergiorgio Carrara
    (Unione Vallagarina)

    Isp. Giacomo De Sero
    (Unione Trento)

    Isp. Emanuele Conci

    (Unione Valsugana e Tesino)

       
     
     
     

    Art. 12

    Il Consiglio della Federazione

     

    1.      E’ composto dal Presidente, dai 2 Vicepresidenti e dagli Ispettori delle Unioni distrettuali. L’Ispettore, in caso di impedimento o assenza, può delegare per iscritto il/un Viceispettore della propria Unione distrettuale, che ha diritto di voto.

    2.      E’ convocato dal Presidente, unitamente all’elencazione dei punti all’ordine del giorno, almeno una volta ogni 3 mesi, ma può essere convocato anche su richiesta di almeno 1/3 dei componenti del Consiglio stesso, o su richiesta del Presidente della Provincia autonoma di Trento o dell’Assessore alla Protezione civile. La convocazione deve essere in forma scritta, da recapitare ai componenti almeno 5 giorni prima della seduta. E’ validamente costituito in presenza di almeno il 50% + 1 dei suoi componenti – fra cui il Presidente o un Vicepresidente – e le decisioni sono approvate con la maggioranza assoluta dei suoi componenti. In caso di parità, prevale il voto del Presidente. I componenti del Consiglio hanno diritto al rimborso delle spese vive a carico del bilancio della Federazione.

    3.      Alle riunioni del Consiglio possono essere invitate anche altre persone, tutte senza diritto di voto.

    4.      Al Consiglio della Federazione spettano i seguenti compiti, che attua anche attraverso il supporto della struttura della Federazione:

    • convoca le Assemblee provinciali Ordinarie, Straordinarie, Elettive;
    • convoca le Assemblee delle Unioni distrettuali per la designazione dei rispettivi Ispettori;
    • esprime un parere sul bilancio consuntivo relativo all’anno precedente e sulla relazione del Presidente che confronta il programma effettuato nell’anno precedente con quanto il Presidente stesso si era impegnato a realizzare all’atto della presentazione della sua candidatura, prima che i due documenti siano sottoposti all’approvazione dell’Assemblea provinciale Ordinaria di primavera;
    • esprime un parere su eventuali modifiche/integrazioni al programma del Presidente per fatti e situazioni venutesi a creare successivamente alla sua elezione;
    • esprime un parere sul bilancio preventivo e sulla relazione programmatica relativi all’anno seguente, prima che i due documenti siano sottoposti all’approvazione dell’Assemblea provinciale Ordinaria dell’autunno;
    • esprime un parere sulle variazioni “tecniche” del bilancio preventivo annuale, prima della loro approvazione da parte del Comitato di Presidenza;
    • esprime un parere sugli argomenti per i quali è stata richiesta l’indizione di un’Assemblea provinciale Straordinaria;
    • esprime un parere sui criteri e le modalità per la predisposizione del piano pluriennale di contributi ai Corpi, alle Unioni distrettuali e alla Federazione, ai sensi dell’articolo 16 della legge provinciale n. 26/1988;
    • attribuisce le qualifiche di Membro onorario e di Membro sostenitore e conferisce i riconoscimenti di anzianità e di fine servizio attivo;
    • nomina i due Ispettori che affiancheranno il Presidente nel Consiglio di Amministrazione di Cassa provinciale Antincendi;
    • decide in ordine ad assunzioni di nuovo personale per la Federazione, solo su proposta del Comitato di Presidenza;
    • decide in ordine ad acquisizioni o alienazioni di beni immobili per la Federazione;
    • esprime un parere – eventualmente proposto come sintesi di quanto discusso nelle Assemblee distrettuali – in ordine a tematiche di tipo tecnico/organizzativo di particolare importanza per la Federazione, le Unioni distrettuali ed i Corpi, ogni qualvolta il Presidente o gli Ispettori ritengano utile acquisirlo;
    • decide la partecipazione a convegni e manifestazioni di carattere provinciale ed extra provinciale e l’adesione ad organismi provinciali, regionali, nazionali e internazionali;
    • esprime un parere in ordine a polizze assicurative per la copertura dei rischi dei VVF Volontari;
    • approva i regolamenti di funzionamento della struttura della Federazione nonché la disciplina amministrativo-contabile per la gestione economico-finanziaria della Federazione e delle Unioni distrettuali;
    • propone all’Assemblea provinciale Ordinaria – per la eventuale nomina – i nominativi dei componenti del Collegio dei Revisori dei Conti, del Collegio dei Probiviri e del Comitato Etico;
    • Stabilisce l’entità dell’indennità di carica per il Presidente, che risulti congrua e adeguata all’impegno;
    • Propone all’Assemblea provinciale Ordinaria eventuali modifiche del Codice Deontologico.