Le Novità

Consiglio Direttivo


Il Consiglio Direttivo è composto da: 
 
a) il Presidente della Federazione provinciale; 
b) il Vice Presidente della Federazione; 
c) gli Ispettori Distrettuali. 
2. Alle riunioni del Direttivo  provinciale possono partecipare, senza diritto di voto, il Dirigente 
provinciale del Servizio antincendi e il Direttore della Scuola provinciale antincendi ai quali è fatto obbligo 
inviare copia delle convocazioni. 
3. Il Direttivo è validamente costituito con la presenza della maggioranza assoluta dei membri fra 
cui almeno il Presidente o il Vicepresidente. Le delibere  vanno assunte con il voto della maggioranza 
assoluta dei presenti. In caso di parità prevale il voto del Presidente. 
4. La convocazione del Direttivo é disposta normalmente dal Presidente, su conforme parere della 
Giunta Esecutiva, con avviso scritto da recapitare almeno 5 giorni prima. La convocazione deve inoltre 
avvenire qualora almeno un terzo dei membri ne faccia richiesta scritta. 
  
5. Il Direttivo può essere convocato ogni volta che l'Assessore provinciale competente in materia 
antincendi o il Dirigente del Servizio ne fanno richiesta. 
6. Il Direttivo provinciale ha in particolare i seguenti compiti: 
a) deliberare la convocazione dell’Assemblea provinciale; 
b) deliberare le convocazioni delle assemblee ordinarie distrettuali per la nomina degli Ispettori; 
c) approvare la proposta del bilancio consuntivo e della relazione programmatica da sottoporre 
all’assemblea provinciale; 
d) approvare i bilanci preventivi e consuntivi delle Unioni Distrettuali; 
e) ripartire i fondi ordinari e straordinari assegnati dalla Cassa antincendi alle Unioni Distrettuali; 
f) proporre e deliberare le onorificenze di membri onorari e sostenitori; 
g) conferire i riconoscimenti di anzianità e di fine servizio attivo ai vigili del fuoco volontari; 
h) nominare la Giunta esecutiva; 
i) nominare i rappresentanti nel Consiglio d'amministrazione della Cassa antincendi; 
j) assumere il personale degli uffici provinciale e distrettuali; 
k) deliberare in ordine agli acquisti di beni mobili, di macchine e attrezzature degli uffici; 
l) deliberare circa l'affitto di beni mobili ed immobili; 
m) nominare le Commissioni di settore e relativi Presidenti; 
n) deliberare in ordine ai contratti e a tutte le spese previste dal bilancio; 
o) predisporre gli atti dei casi da sottoporre al Collegio dei Probiviri; 
p) predisporre le circolari e le direttive tecniche ed organizzative per le Unioni e per i Corpi; 
q) deliberare l'organizzazione dei convegni e manifestazioni a carattere provinciale ed extra-provinciale; 
r) deliberare polizze assicurative per i vari rischi; 
s) deliberare l'adesione  della Federazione provinciale ad organismi provinciali, regionali, nazionali ed 
internazionali; 
t) approvare i regolamenti di esecuzione inerenti gli organi e le attività della Federazione, ad esclusione 
dello Statuto; 
u) adottare il bilancio preventivo in coerenza con la relazione programmatica; 
v)  nominare dei responsabili in relazione a progetti di particolare rilevanza nelle materie di competenza 
della Federazione . Il Consiglio determina modalità e durata dell’incarico.  
7. Il Direttivo provinciale si riunisce almeno ogni trimestre, comunque almeno 10 giorni prima 
dell’Assemblea Ordinaria Provinciale. 
8. Ai componenti del Direttivo provinciale spetta il rimborso delle spese vive ed il gettone di 
presenza da parte della Federazione provinciale. 
9. Il Consiglio Direttivo può delegare la gestione  ordinaria nonché altre funzioni, ad esclusione di 
quelle previste dalle lettere a), c), d), e), h), i), j), k), q), s), t), u) del comma 6 alla Giunta esecutiva fissando 
limiti e criteri. 
10. Il Consiglio approva  un regolamento amministrativo contabile che fissa la disciplina per la 
gestione economico finanziaria delle Unioni Distrettuali e della Federazione provinciale. Il regolamento in 
particolare stabilisce la disciplina del bilancio preventivo e del rendiconto, le modalità e procedure per la 
gestione economico finanziaria e per la tenuta della contabilità. 
 
Componenti del Consiglio direttivo (15)
 

Pres. Alberto Flaim

Vicepres. Roberto Dalmonego

Isp. Vito Micheli
(Unione Alta Valsugana e Tesino)

Isp. Giancarlo Pederiva
(Unione di Fassa)

 

Isp. Corrado Asson
(Unione Fondo)

 

Isp. Paolo Faletti
(Unione Pergine Valsugana)

Isp. Paolo Cosner
(Unione Primiero)

Isp. Matteo Cattani
(Unione Mezzolombardo)

Isp. Raffaele Miclet
(Unione Cles)

Isp. Stefano Sandri
(Unione Cavalese)

Isp. Maurizio Paternoster
(Unione Val di Sole)

Isp. Gianpietro Amadei
(Unione Giudicarie)

Isp. Niko Posenato
(Unione Alto Garda e Ledro)

Isp. Giampietro Chiusole
(Unione Vallagarina)

Isp. Giacomo De Sero
(Unione Trento)