Le Novità

UNIFORME ALLIEVI- AVVISO DI CONSULTAZIONE PRELIMINARE DI MERCATO

AVVISO DI CONSULTAZIONE PRELIMINARE DI MERCATO

(art. 8 L.P. 2/2016)

 

 

ACCORDO QUADRO PER LA FORNITURA DI UNIFORMI DI LAVORO E DI RAPPRESENTANZA PER GLI ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI DELLA PROVINCIA DI TRENTO

 

 

La Federazione dei Corpi Vigili del Fuoco Volontari della Provincia di Trento intende procedere all’affidamento di un accordo quadro, della durata massima di quattro anni, per la fornitura, a consegne ripartite, di uniformi di lavoro e di rappresentanza per gli allievi Vigili del fuoco Volontari appartenenti ai diversi Corpi presenti nella provincia di Trento.

 

1. Principali condizioni normative previste:

Il numero di capi da fornire nell’arco di durata del contratto è previsto fra un minimo di 850 (da fornire presumibilmente entro il primo anno) ed un massimo di 1500 (da fornire negli anni successivi).

Le consegne dovranno essere effettuate presso la sede o il magazzino della scrivente Federazione, in lotti minimi di n.100 capi di varie taglie ciascuno, sulla base degli ordinativi scritti emessi nel periodo di durata del contratto.

Il rilievo delle taglie dovrà essere eseguito, a cura e spese del fornitore, presso le sedi delle n. 13 Unioni Distrettuali presenti in Provincia di Trento.

I singoli acquisti verranno perfezionati direttamente dai Corpi dei Vigili del fuoco Volontari comunali, delle Unioni distrettuali o della stessa Federazione provinciale, in funzione delle proprie necessità operative, entro i limiti dell’ammontare complessivo dell’Accordo quadro.

Il fornitore dovrà prestare garanzia di esenzione da difetti o irregolarità dei prodotti per la durata minima di due anni dalla data di effettiva consegna, con impegno alla sostituzione degli stessi con prodotti nuovi.

Il valore stimato dell’Accordo quadro ammonta ad euro 180.000,00.- oltre IVA, comprensivi dei costi di imballaggio, facchinaggio, spedizione e trasporto al luogo di consegna.

I pagamenti saranno disposti per ciascun lotto effettivamente consegnato.

 

2. Caratteristiche tecniche dei capi

I capi dovranno essere conformi alle caratteristiche tecniche di cui all’allegato Capitolato tecnico.

In sede di gara si prevede di assegnare punteggi aggiuntivi, fra l’altro, alle offerte che massimizzeranno i parametri costituenti l’indice di comfort termofisiologico di cui al punto 1.3. del suddetto Capitolato.

In particolare, per la comprova degli standard offerti è richiesta la presentazione di apposita certificazione di prodotto, rilasciata da ente accreditato, conforme alla normativa europea - CEN/TR 16422:2012, che si appoggia sulle seguenti altre norme:

  • Rct             UNI EN 11092:2014          Valutazione della coibenza termica
  • Ret            UNI EN 11092:2014          valutazione della resistenza evaporativa
  • Imt             UNI EN 11092:2014          rapporto tra Rct e Ret (*60)
  • Kf               CEN/TR 16422:2012 ANNEX B      Indice di Buffering
  • F                CEN/TR 16422:2012 ANNEX B      Sweat transport
  • OMMC      AATCC 195-2009              indice complessivo di gestione dell’umidità
  • ∆t               Metodo Interno    Tempo di asciugamento del tessuto completamente bagnato
  • AP             UNI EN ISO 9237:1997     Permeabilità all’aria
  • WP            UNI EN 24920:1993          Idrorepellenza – misurata come Spray Test

 

3. Elementi di valutazione

Si ritiene di adottare, per l’aggiudicazione, il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa di cui all’art. 17 della L.P. 2/2016 e di individuare, fra gli elementi di valutazione della qualità, parametri qualitativi e quantitativi connessi a:

  1. le proprietà di isolamento termico dei capi;
  2. le caratteristiche di trasmissione del vapore acqueo dei capi;
  3. la resistenza alla penetrazione dell’acqua e di repellenza dei capi;
  4. la disponibilità dell’operatore a garantire il mantenimento della linea di produzione anche oltre il periodo di durata dell’Accordo quadro.

 

4. Scopo della consultazione preliminare

Scopo della presente consultazione preliminare di mercato è quello di acquisire una più compiuta conoscenza del mercato di riferimento, avuto riguardo, in particolare, ai seguenti obiettivi:

  • acquisire elementi di valutazione in merito alla diffusione, fra gli operatori del settore, della certificazione di prodotto quale metodo per la dimostrazione delle caratteristiche tecniche dei capi forniti;
  • acquisire elementi di valutazione in merito alla possibilità, per gli operatori, di dimostrare le caratteristiche tecniche dei capi forniti attraverso modalità diverse dalla presentazione della certificazione di prodotto;
  • acquisire elementi di valutazione in merito alla possibilità, per gli operatori, di garantire la prosecuzione della linea di produzione dei capi anche oltre la durata dell’Accordo quadro.
  • garantire la massima pubblicità all’iniziativa e la più ampia diffusione delle informazioni.

La presente consultazione preliminare di mercato non costituisce avvio della procedura di affidamento del contratto.

 

5. Soggetti ammessi e modalità di partecipazione

Possono partecipare alla consultazione tutti gli operatori di mercato interessati.

Ai fini della presente consultazione, la Federazione mette a disposizione dei partecipanti i seguenti documenti disponibili sul sito internet http://www.fedvvfvol.it/

 

  • Allegato 1 “Capitolato tecnico”;
  • Allegato 2 “Questionario”.

 

I partecipanti possono inviare il proprio contributo, compilando integralmente il questionario (Allegato 2 al presente avviso) inserendo, negli spazi riservati, le informazioni richieste.

Il questionario, debitamente compilato e sottoscritto, dovrà quindi essere inviato entro e non oltre

 

le ore 12.00 del giorno 29 luglio 2019  2019 

all’indirizzo pec: segreteria@pec.fedvvfvol.it

 

Tale pec dovrà riportare in oggetto la seguente dicitura: “Consultazione gara uniformi allievi VVFV”.

Eventuali richieste di chiarimento da parte degli operatori economici dovranno pervenire entro il termine ed all’indirizzo pec sopra indicati.

Tutti i contributi ricevuti saranno acquisiti e valutati per la successiva predisposizione degli atti di gara, nel rispetto dei principi di par condicio, di imparzialità, di non discriminazione, di trasparenza e di massima partecipazione.

 

6. Esito della consultazione – Note legali

Dell’esito della consultazione preliminare di mercato sarà data evidenza, in termini inogni caso sintetici e complessivi, sul sito internet http://www.fedvvfvol.it/ e i contributi forniti potranno costituire elemento istruttorio per l’indizione della procedura di gara.

 

La partecipazione alla consultazione non assicura né preclude la partecipazione alla successiva procedura di gara, non costituendo la stessa condizione di accesso, né impegno alcuno circa il prosieguo della procedura.

La partecipazione alla consultazione preliminare avviene a titolo gratuito. Non sono previsti compensi, rimborsi o premi di sorta per la partecipazione alla consultazione.

La Federazione dei Corpi Vigili del Fuoco Volontari della Provincia di Trento si riserva di interrompere, sospendere o revocare la consultazione preliminare di mercato in qualsiasi momento.

Ai sensi dell’art. 67 del d.lgs. 50/2016 Federazione dei Corpi Vigili del Fuoco Volontari della Provincia di Trento si impegna ad adottare misure adeguate nella successiva procedura di gara per garantire che la concorrenza non sia falsata dalla partecipazione alla gara dei candidati o offerenti che abbiano partecipato alla presente consultazione.

 

7. Tutela dei dati personali - Informativa

Il Regolamento europeo UE/2016/679 (di seguito “Regolamento”) detta norme relative alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali.

Titolare del trattamento dei dati personali è la Federazione dei Corpi Vigili del Fuoco Volontari della Provincia di Trento, nellapersona del legale rappresentante – Presidente, domiciliato in Via Secondo da Trento n. 7 – 38121 Trento, tel. 0461492490, fax 0461492495, posta elettronica segreteria@fedvvfvol.it -  pec  segreteria@pec.fedvvfvol.it

Modalità di trattamento: il trattamento dei dati personali è improntato al rispetto della normativa vigente e, in particolare, ai principi di correttezza, liceità e trasparenza; di limitazione della conservazione; di minimizzazione dei dati, in conformità agli artt. 5 e 25 del Regolamento.

I dati personali trattati sono raccolti presso l’interessato e/o sono acquisiti da registri, elenchi e banche dati detenuti da Amministrazioni pubbliche (trattandosi, in tale eventualità, di dati personali cd. comuni, ossia di “dati personali diversi da particolari categorie di dati”, e cd. giudiziari, ossia di “dati relativi a condanne penali e reati”). Essi sono trattati per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il Titolare (art. 6, c. 1, lett. e, Regolamento) e, in particolare per dare corso alla successiva procedura di gara – e alle contestuali verifiche di competenza – ai sensi e per gli effetti delle norme in vigore in materia di appalti pubblici (quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: il d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50, Codice dei contratti pubblici; la L.P. 9 marzo 2016, n. 2, di recepimento da parte della Provincia autonoma di Trento delle direttive europee 26 febbraio 2014, n. 2014/23/UE e n. 2014/24/UE; la L.P. 19 luglio 1990, n. 23 e il relativo regolamento di attuazione). Essendo fondato sulle predette basi giuridiche, il trattamento non necessita del consenso dell’interessato ed è obbligatorio; il rifiuto al conferimento dei dati comporterà l’impossibilità di corrispondere alla richiesta connessa alla specifica finalità.

Il trattamento sarà effettuato con modalità cartacee e con strumenti automatizzati (informatici/elettronici), con accorgimenti atti a garantire la riservatezza, l’integrità e la disponibilità dei dati stessi. I dati saranno trattati, esclusivamente per le finalità enunciate, dal personale dipendente specificamente autorizzato ed istruito. È esclusa l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione.

I dati, nella presente fase, non saranno oggetto di comunicazione a terzi, né saranno oggetto di diffusione, salve le norme in materia di accesso ai documenti amministrativi, pubblicità e trasparenza, né saranno trasferiti al di fuori dell’Unione Europea.

In osservanza del citato principio di limitazione della conservazione, il periodo di conservazione dei dati personali, presso la Federazione dei Corpi Vigili del Fuoco Volontari della Provincia di Trento è pari, al massimo, a dieci anni dalla conclusione della successiva fase di gara. Trascorso tale termine i dati sono depositati presso l’archivio del Titolare per fini di archiviazione nel pubblico interesse, nel rispetto del Regolamento.

L’interessato può esercitare, nei confronti del Titolare ed in ogni momento, i diritti previsti dal Regolamento, vale a dire chiedere l’accesso ai dati personali e ottenere copia degli stessi (art. 15); qualora ritenuti inesatti o incompleti, richiederne, rispettivamente, la rettifica o l’integrazione (art. 16); se ricorrono i presupposti normativi, opporsi al trattamento dei dati (art. 21), richiederne la cancellazione (art. 17) o esercitare il diritto di limitazione (art. 18). Ai sensi dell’art. 19, nei limiti in cui ciò non si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato, il Titolare comunica a ciascuno degli eventuali destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le rettifiche, cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate; qualora richiesto dall’interessato, il Titolare gli comunica tali destinatari. In ogni momento, inoltre, l’interessato ha diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo.

 

Responsabile del procedimentoai sensi della L.P. 23/92: ing. Mauro Donati

 

 

 

Il Responsabile del Procedimento

Ing. Mauro Donati